Wifi FREE     Mediaset

La città

Vicenza, la città del Palladio

Vicenza riassume la storia, la cultura e l’architettura veneta. Resti romani dell’antica Vicetia convivono con le mura e i castelli medioevali. Palazzi gotici dialogano con i capolavori palladiani. Eleganza e nobiltà caratterizzano questa città amata da Goethe, Camus e da Carlo Scarpa.

piazzasignori

La Piazza dei Signori è il fulcro della vita cittadina. I Vicentini si ritrovano all’ombra delle bianche logge palladiane della Basilica sormontate dalla snella, medievale torre della città, ammirando gli stucchi e le statue della loggia del Capitano, la facciata barocca della Chiesa di San Vincenzo racchiusa nel prospetto cinquecentesco del palazzo del Monte di Pietà e le colonne veneziane con il leone di San Marco e la statua del Redentore.

Il Teatro Olimpico venne inaugurato durante il carnevale del 1585, ultima fatica del Palladio. Questo capolavoro è il trionfo del Classicismo ed è il primo esempio al mondo di teatro coperto. Vi si svolgono concerti e rappresentazioni teatrali dalla primavera all’autunno di ogni anno.

La pinacoteca di Palazzo Chiericati abbraccia i visitatori con le sue logge classiche, li invita a visitare le sale e ad ammirarne i tesori: Memling, Montagna, Veronese, Sansovino, Tiepolo.

I fiumi: il centro storico è racchiuso dalle acque del Bacchiglione e del Retrone. I fiumi, per secoli navigabili, sono tagliati da antichi ponti medievali, veneziani e altri costruiti su strutture romane.

Il Santuario di Monte Berico posto sulla sommità del colle che domina la città intera. Luogo di grande fascino tra i più suggestivi al mondo, il santuario custodisce preziosissime reliquie sacre, tra cui i gioielli, la Corona della Madonna e altre inestimabili opere artistiche come le tele del Montagna e del Maganza.