Offerte Fiera vedi tutte »
dal 22 Gennaio 2015 fino al 28 Gennaio 2015
dal 6 Febbraio 2015 fino al 16 Febbraio 2015
dal 27 Febbraio 2015 fino al 1 Marzo 2015
Booking OnLine
Arrivo: Clicca qui per scegliere la data di arrivo
Notti:
dal 24 Dicembre 2014 fino al 2 Giugno 2015
Mostra presso la Basilica Palladiana di Vicenza
Promozioni
dal 1 Febbraio 2012
E quest'anno, mondiali di calcio 2014, moto GP e Formula1!
dal 7 Novembre 2014 fino al 30 Novembre 2014
dal 26 Ottobre 2014 fino al 28 Aprile 2015
Certificato Ospitalità Italiana

Visite Guidate

» VICENZA PALLADIANA

partenza dall’Alfa Fiera Hotel, incontro con la guida a Vicenza e visita del Santuario Mariano di Monte Berico. Al termine prosecuzione del tour con visita di Villa Valmarana “Ai Nani” e di Villa Capra “La Rotonda”, opera maestra dell’Architetto Andrea Palladio. Trasferimento a Vicenza centro. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita guidata del centro di Vicenza, passeggiata lungo Corso Palladio, dove si potranno ammirare le opere architettoniche del famoso artista vicentino, come Palazzo Montanari, Palazzo Chiericati, la Basilica Palladiana e si effettuerà la visita del Teatro Olimpico.

Informazioni:
Villa ai Nani - durata visita: 1 h e 30 min. circa
Villa la Rotonda - durata visita: 1 h e 30 min. circa - apertura al pubblico: mercoledì
Teatro Olimpico - durata visita: 45 min. circa - visita da fare prima delle ore 17.00


» I COLLI BERICI: ARTE E NATURA

Incontro con la guida/accompagnatore all’Alfa Fiera Hotel e partenza per i Colli Berici, zona collinare famosa per le antiche ville contadine, i vigneti del Vino Barbarano/Tocai Rosso ed i percorsi naturalistici. Sosta a Costozza per la visita di Villa Da Schio, complesso di giardini e strutture architettoniche immerso in un elegante borgo. Subito dopo, ci si recherà in un apificio di Barbarano dove si potrà assistere al processo produttivo del miele (dalla smielatura all’imbottigliamento) e fare qualche assaggio di diversi tipi di miele (oppure visita ad un caseificio della zona dove si può osservare il processo produttivo ed assaggiare del buon formaggio locale). Possibilità di pranzo in agriturismo con prodotti tipici della zona. Nel pomeriggio si prosegue per Mossano per una passeggiata lungo la Valle dei Mulini, caratterizzata da 12 mulini, di cui alcuni ancora funzionanti, e le antiche Prigioni (X-XII sec. d.C.). Al termine della passeggiata, si prosegue per Toara dove si incontreranno abili ed estroversi artigiani mascherai specializzati nella produzione di maschere in cuoio e sculture in legno.

» LE GROTTE DI OLIERO, BASSANO DEL GRAPPA E MAROSTICA

Partenza dall’Alfa Fiera Hotel per Valstagna, dove si visiteranno le grotte di Oliero: le sorgenti dell’Oliero sono gli scarichi idrici più importanti del massiccio carsico dei Sette Comuni e le più grandi sorgenti valchiusane d'Europa; le grotte attualmente aperte al pubblico sono quattro: dalle due più in basso scaturisce il fiume Oliero, mentre i due "covoli" superiori (Covolo degli Assassini e Covolo delle Sorelle), antichi sbocchi delle medesime, sono ora asciutti. Pranzo libero. Partenza per Bassano del Grappa, incontro con la guida e visita del centro cittadino, sosta al Ponte degli Alpini. Possibilità di visitare il Museo della Grappa e degustazione (solo su prenotazione). Al termine, trasferimento a Marostica per ammirare la Piazza degli Scacchi e possibilità di visita al Castello Superiore.

» VILLA CORDELLINA, VILLA PISANI, VILLA POJANA E DEGUSTAZIONE IN CANTINA

Partenza dall’Alfa Fiera Hotel, incontro con la guida e visita a Villa Cordellina a Montecchio Maggiore. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita di Villa Pisani a Bagnolo di Lonigo, ideata come villa di campagna, il cui scopo si può verificare dalla presenza di barchesse ad essa adiacenti; continuazione per Pojana, dove si visiterà Villa Pojana, nella lista del patrimonio Unesco, l’edificio è specchio della committenza di origine militare, legata all'arte della guerra, anche se in parte convertitasi all'attività agricola, tanto che il "cavalier" Bonifacio Pojana richiese al Palladio una villa che nella sua composta eleganza rievocasse la sobrietà e l'austerità della vita militare.

Al rientro sosta per degustazione vini presso la casa Vinicola Zonin di Gambellara.

Informazioni:
Villa Cordellina – durata visita 1 h circa
Villa Pisani Lonigo – durata visita 1 h circa
Villa Poiana – durata visita 1 h circa (minimo 20 persone)

» PADOVA E VILLA PISANI

Partenza dall’Alfa Fiera Hotel, arrivo a Padova e incontro con la guida per la visita guidata del centro storico della bella città universitaria: il Prato della Valle il Santo, le piazze, l’Università. Partenza per la Riviera del Brenta: zona urbana, storico-paesaggistica, distribuita lungo il "Naviglio del Brenta", che inizia a Stra e sfocia a Fusina nella laguna di Venezia. L'area è caratterizzata dalla presenza di moltissime ville, costruite tra il XVI e il XVIII secolo dalle famiglie patrizie veneziane, che testimoniano la potenza aristrocatica dell'epoca. A quell'epoca la Riviera veniva raggiunta solo spostandosi in barca, mentre le strade attuali sono state costruite successivamente. I nobili veneti venivano trasportati sul fiume da un battello chiamato Burchiello trainato dalle rive da uomini, buoi o cavalli, mentre le merci erano trasportate da barche chiamate Burci. Ancora oggi la crociera lungo la Riviera del Brenta costituisce un’attrattiva turistica. Possibilità di pranzo in ristorante in zona. Nel pomeriggio visita ad una delle ville più belle e sicuramente la più maestosa fra quelle del Brenta: Villa Pisani. La visita alla villa si svolge all'interno delle trenta sale del piano nobile, in cui, caso rarissimo per una dimora storica, si conservano affreschi, dipinti e arredi originali. Di particolare interesse è l'appartamento napoleonico, ricco di tesori: il grandioso letto a baldacchino sormontato dall'iniziale dell'imperatore. Il parco occupa un'intera ansa del naviglio del Brenta, per un'estensione di ben 11 ettari e un perimetro esterno di circa 1.500 metri. Al 1839 risale la costruzione di una seconda ghiacciaia, posta ad ovest delle scuderie tra gli alberi del boschetto. Una montagnola artificiale fu realizzata nella parte orientale nel 1853, a seguito del fallito attentato contro l'imperatore Francesco Giuseppe da parte di un indipendentista ungherese, come ricorda l'iscrizione incisa sull'obelisco commemorativo.

 

» LA NAVIGAZIONE SUL BRENTA E LE PIU’ BELLE VILLE VENETE

Partenza dall’Alfa Fiera Hotel per la Riviera del Brenta: zona urbana, storico-paesaggistica, distribuita lungo il "Naviglio del Brenta", che inizia a Stra e sfocia a Fusina nella laguna di Venezia. L'area è caratterizzata dalla presenza di moltissime ville, costruite tra il XVI e il XVIII secolo dalle famiglie patrizie veneziane, che testimoniano la potenza aristocratica dell'epoca. A quell'epoca la Riviera veniva raggiunta solo spostandosi in barca, mentre le strade attuali sono state costruite successivamente. I nobili veneti venivano trasportati sul fiume da un battello chiamato Burchiello trainato dalle rive da uomini, buoi o cavalli, mentre le merci erano trasportate da barche chiamate Burci. Ancora oggi la crociera lungo la Riviera del Brenta costituisce un’attrattiva turistica. Incontro con la guida e visita ad una delle ville più belle e sicuramente la più maestosa fra quelle del Brenta: Villa Pisani. La visita alla villa si svolge all'interno delle trenta sale del piano nobile, in cui, caso rarissimo per una dimora storica, si conservano affreschi, dipinti e arredi originali. A fine visita imbarco sul battello e navigazione fino a Dolo per il pranzo libero. Al termine attraversamento della Chiusa di Dolo con discesa di dislivello acqueo. Continuazione della navigazione fra ville, borghi rivieraschi, paesi e ponti girevoli:attraversamento della Chiusa di Mira con discesa di dislivello acqueo e illustrazione delle varie Ville viste dal fiume. Sosta a Villa Widmann per la visita: all'interno le decorazioni sono un misto d'arte veneziana e lombarda, con ricche decorazioni che ricordano i palazzi Milanesi. Si prosegue con la visita (se possibile) de "La Malcontenta": la villa che Palladio realizza per i fratelli Nicolò e Alvise Foscari intorno alla fine degli anni '50 sorge come blocco isolato e privo di annessi agricoli ai margini della Laguna, lungo il fiume Brenta. Attraversamento della Chiusa di Moranzani con discesa di dislivello acque.